Italiano English La pagina ufficiale di San Leo su Facebook San Leo su twitter La pagina ufficiale di San Leo su Flickr Il canale Youtube ufficiale di San Leo Il profilo Instagram ufficiale di San Leo
  • Sito ufficiale del Comune di San Leo
  • Bandiere Arancioni
  • Borghi più belli d'Italia
  • San Leo Comune Gioiello d'Italia
Eventi a San LeoManifestazioni San LeoArchivio eventi San LeoEventi a San LeoEventi a San LeoEventi a San Leo
« Vedi gli altri eventi in programma a San Leo

Antonio Flenghi, a cento anni dalla nascita un ricordo

Domenica 25 Marzo, Teatro del Palazzo Mediceo, ore 16.30
Amici e collaboratori ricorderanno alcuni momenti della vita di Antonio.

Antonio Flenghi, a cento anni dalla nascita un ricordo

"Antonio Flenghi, ricordo a cento anni dalla nascita."


Antonio Flenghi, nato a San Leo il 25 marzo 1918 e morto il 13 marzo 2015, fu presidente della Pro Loco di San Leo dal 1951 al 2012, cultore e divulgatore dell'arte e dei costumi del Montefeltro, della ricerca e valorizzazione della cultura leontina. 

Negli anni '50 inizia a promuovere San Leo e il Montefeltro, non solo in Italia, ma in tutto il mondo. Progettando restauri anche alle chiese e alle opere d'arte in esse contenute provvedendo a segnalare eventuali  necessità di intervento con relativa documentazione fotografica.
Attraverso la Pro San Leo e con la sua lezione a consigliere provinciale nel 1956, sollecita gli Enti preposti a fare sistemare le strade, la rete fognaria e la illuminazione pubblica e privata dentro e fuori dell’abitato e al rimboschimento del territorio.
Ha voluto intensamente l’istituzione della Biblioteca G.B. Marini della Pro Loco di San Leo e curato pubblicazioni di storia, organizzato convegni d'interesse nazionale e internazionale e curato lo studio dell'aspetto geologico del masso di San Leo.

Già dal 1959, ebbe l'idea di organizzare eventi finalizzati a far rivivere la storia del paese come il "Millenario di San Leo capitale d'Italia”, l'Apertura della "Stanza di San Francesco" ed il VII centenario dantesco. 
I primi riconoscimenti nazionali per Antonio, arrivarono il 30 dicembre del 1952 con il decreto del Presidente della Repubblica che gli conferisce l'onorificenza di Cavaliere della Repubblica; nel 1965, quella di Ufficiale e nel 1991 la nomina a Commendatore della Repubblica italiana.

Altri riconoscimenti nel corso degli anni hanno ribadito il forte impegno e l’innovazione nell’operato. Nel 2008 la Camera di Commercio di Pesaro Urbino con il “Premio fedeltà al lavoro e sviluppo economico: “Per il forte impegno profuso per oltre 50 anni di presidenza della Pro Loco per il recupero e il restauro delle bellezze architettoniche leontine, del Forte, del Duomo, della Pieve e del Convento di Sant'Igne e per aver promosso la creazione di posti di lavoro a San Leo e nel Montefeltro”, nello stesso anno il Comune di Cartoceto (PU) gli ha conferito la cittadinanza onoraria quale: “.. strenuo difensore delle tradizioni popolari e dei beni monumentali e culturali  della sua città e di tutti i centri minori”.

Nel  2012 i  comitati UNPLI regionali di Marche e Emilia Romagna, in occasione del suo 94° compleanno e del 50° della costituzione dell’UNPLI scrivono in un attestato sintetizzando i valori della sua vita e del suo operato: “Valore, determinazione, energia, conoscenza, competenza e rispetto, qualità legate ad una persona che la fanno essere prestigiosa e autorevole e  che ha speso gran parte della sua vita per interessi comunitari e non individuali, ponendosi al servizio degli altri”.

Il Sindaco di San Leo, Mauro Guerra, ribadisce l'importanza che ha rappresentato per la Città di San Leo Antonio Flenghi sottolineando che "se oggi a San Leo si lavora e c'è occupazione nel comparto turistico lo si deve anche alla sua lungimiranza e tenacia. E' stato infatti un pioniere nell'intuire che le bellezze di San Leo, la capitale del Montefeltro, potevano diventare fonte di lavoro e traino per un territorio più vasto, in un'epoca in cui, in Italia, non era ancora affiorata questa consapevolezza e questa sensibilità verso i Beni Culturali ed i ricchi patrimoni locali, troppo spesso considerati minori in maniera inappropriata."

Il ricordo  di  Antonio Flenghi e del suo operato che si celebra a San Leo Domenica 25 Marzo, non solo rende onore all'Uomo ma vuole essere anche un richiamo ed un monito alla collettività sottolineando  una sensibilità ed una attenzione al bene comune che ancora oggi può rappresentare il motore e l'energia necessaria per tutti coloro che vivono ed operano a San Leo e che devono proseguire nell'incessante lavoro  di valorizzazione e promozione dei "piccoli centri dalle grandi storie".


Per informazioni: Ufficio Turistico I.A.T. Numero Verde Gratuito 800/553800; Tel. 0541/926967; info@sanleo2000.it; www.san-leo.it; Facebook Città di San Leo.

 

 

 

Info: prolocos.leo@libero.it   333-3616614  IAT 0541-926967

  • Come raggiungere San Leo in Italia Come raggiungerci

    San Leo si trova nell'entroterra di Rimini nella parte meridionale dell'Emilia Romagna, racchiuso tra la Toscana, le Marche e la Repubblica di San Marino.
    Guarda la mappa »